Quando una borsa parla di arte

Scritto da: Francesca Marotta
Categoria: Moda
20-07-2015

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Alla serata finale del 61° Film Festival di Taormina l’attrice sudamericana Lola Ponce (nella foto con il marito Aaron Diaz) non è passata inosservata. Non solo per la bellezza e per il favoloso abito rosso fuoco firmato Antonio Riva, ma ha catturato l’attenzione anche per la pochette che stringeva in mano. Un accessorio molto prezioso, firmato dalla stilista siciliana Monya Grana. Che decora le sue borse, realizzate con materiali di qualità ed estrema cura nei dettagli, con le maschere barocche tipiche dei balconi e delle facciate dei palazzi nobiliari italiani. Pezzi unici che la creatrice definisce: “scrigni contenenti tutto l’oro della cultura”, che uniscono l’amore per la sua terra, la Sicilia, la sua arte e le sue tradizioni.

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0 / 300 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere lungo tra 10-300 caratteri
termini e condizioni.

Commenti

  • Nessun commento trovato

Seguimi sui social

livitaly su facebook livitaly su twitter livitaly su googleplus livitaly su pinterest livitaly su instagram livitaly rss