Voglio un Da Vinci

Scritto da: Francesca Marotta
Categoria: Bellezza
09-07-2015

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Anche moda e cosmesi subiscono il fascino esercitato del genio italiano per eccellenza. In particolare, ha attirato la mia attenzione, per l'originalità del modello, la borsa firmata Bianchi e Nardi 1946. Realizzata in pitone e capra tibetana, ha la tracolla in pelle rimovibile e regolabile, si chiama Leonardo e trovo che sia un accessorio favoloso. Bellissimo il colore, blu cobalto brillante, che trovo perfetto sia per le occasioni eleganti sia per quelle sportive.

Mi ha fatto sognare, invece, il profumo che Onyrico ha dedicato proprio a Leonardo da Vinci: Enygma, che racchiude un concerto di note olfattive davvero insolito: vetiver, legno di quercia, sandalo, tabacco, zafferano e noce moscata. Una fragranza creativa e non convenzionale, che susciterà curiosità in chi è aperto a nuove esperienze olfattive.

Accessori e profumi non sono i soli a celebrare Leonardo da Vinci. E' appena uscito, infatti, un libro molto interessante: Leonardo non era vegetariano di Maschietto Editore. Il volume, a cura di Alessandro Vezzosi e Agnese Sabato, raccoglie le nuove ricette immaginate da Enrico Panero, chef del Ristorante Da Vinci di Eataly Firenze, basandosi sulle liste della spesa di Leonardo. E poi c'è anche una fragranza per ambienti, Profumo di Milano con il flacone impreziosito da una versione colorata dell'Uomo Vitruviano di Da Vinci. e che fa parte di un evento itinerante che durerà nella capitale meneghina per tutta la durata di Expo2015.

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0 / 300 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere lungo tra 10-300 caratteri
termini e condizioni.

Commenti

  • Nessun commento trovato

Seguimi sui social

livitaly su facebook livitaly su twitter livitaly su googleplus livitaly su pinterest livitaly su instagram livitaly rss