Bello e buono

Scritto da: Francesca Marotta
17-01-2019
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

L’imprenditore, l’icona di stile, il vanto dello stile italiano adesso è anche l’uomo italiano più bello del mondo. Mariano Di Vaio entra infatti nella classifica internazionale the 100 Most Handsome Face 2018 che dal 1990 stila la classifica dei più attraenti.

“Non riesco a dire quanto sia grato per questo riconoscimento e tutti i premi che ho ricevuto quest’anno da GQ a Forbes”, ha dichiarato. “Mi reputo una persona umile con una vita semplice e forse il mio grazie più grande va a tutti gli amici che mi seguono sui social network, la mia seconda famiglia, un dono prezioso per me!”.

Nell’antichità i Greci definivano l’uomo ideale kalòs kai agathòs, che significa “bello e buono”. Vale a dire che l’aspetto fisico e i valori morali sono messi sullo stesso piano e si completano a vicenda. Un pensiero che ritroviamo anche nell’ideale di Aristotele: kalokagathia, vale a dire che essere buono (coraggioso, educato) non può essere disunito dal bello (armonioso,glorioso). Non dimentichiamo Platone, secondo cui la prestanza fisica corrisponde ai principi etici e molali: “La potenza del bene si è rifugiata nella natura del bello”.
Caratteristiche che sembrano proprio appartenere a Mariano Di Vaio.

  1. Commenti (0)

  2. Aggiungi il tuo
Non ci sono ancora commenti

Lascia i tuoi commenti

  1. Invio commento come ospite. Registrati o Accedi con il tuo account.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione

Seguimi sui social

livitaly su facebook livitaly su twitter livitaly su googleplus livitaly su pinterest livitaly su instagram livitaly rss