Emozione divina

Scritto da: Francesca Marotta
Categoria: Arte
23-01-2016

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Uno degli edifici rinascimentali italiani, Palazzo Strozzi a Firenze, ospita fino a domenica 24 gennaio (con apertura eccezionale fino alle 23) una delle mostre più interessanti di questo periodo. Si intitola Bellezza Divina, tra Van Gogh, Chagall e Fontana ed è dedicata alla riflessione sul rapporto tra arte e sacro tra metà Ottocento e metà Novecento attraverso oltre cento opere di celebri artisti italiani e internazionali. Ho trovato particolarmente interessante la Crocifissione bianca di Marc Chagall, proveniente dall’Art Institute di Chicago. In un metro e 55 centimetri per un metro e 39 centimetri circa, con abili pennellate d’olio bianco e colorato l’autore è riuscito a raccontare tutto l’orrore della persecuzione che il popolo ebraico stava vivendo in quel periodo della storia così terribile. Persone che piangono, rivoluzionari con la bandiera rossa in marcia su un villaggio in fiamme, gente in fuga su un battello, un uomo che cerca di portare in salvo i Rotoli della Legge, una donna che cerca di proteggere il proprio bambino, una sinagoga in fiamme con un militare che danza. Tutta questa umanità fa da cornice al Cristo sulla croce, che grazie all’abilità di Chagall sembra vegliare su di noi. L’emozione che trasmette questo quadro è infinita.

Foto: Marc Chagall (Moishe Segal; Vitebsk 1887-Saint-Paul-de-Vence 1985) Crocifissione bianca 1938, olio su tela, cm 155 x 139,8. Chicago, The Art Institute of Chicago, 1946.925, dono di Alfred S. Alschuler, inv. 1946.925 © Chagall ®, by SIAE 2015

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0 / 300 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere lungo tra 10-300 caratteri
termini e condizioni.

Commenti

  • Nessun commento trovato

Seguimi sui social

livitaly su facebook livitaly su twitter livitaly su googleplus livitaly su pinterest livitaly su instagram livitaly rss