Giotto è l'Italia. L'Italia è Giotto

Scritto da: Francesca Marotta
Categoria: Arte
30-09-2015

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Giotto. L’Italia

Palazzo Reale, Milano - fino al 16 gennaio 2016

"Credette Cimabue ne la pittura tener lo campo e ora ha Giotto il grido, sicché la fama di colui oscura". Questi noti versi di Dante esemplificano quanto l'artista di Vespignano fosse già famoso allo scadere del XIII secolo. Giotto non si mosse dall'Italia e pienamente rese propria la lezione degli antenati, modernizzandola. Nella bella mostra di Palazzo Reale, magistralmente curata nell'allestimento da Mario Bellini, ciò si recepisce con chiarezza. Il Bambino della pala di S.Giorgio alla Costa sembra un imperatore romano, che poi via via assumerà atteggiamenti umani tipici dell'infanzia. Ma sempre Giotto darà solidità alle figure, attribuendo ad esse un carattere architettonico di matrice classica. Lo si nota bene nel giovane luminoso Dio Padre degli Scrovegni, e quindi in tutte le altre. Ma quanta umanità nello sguardo, quanta espressività nel gesto delle mani! E che dire del naturalistico gonfiore del velo spostato dal vento nella decollazione di S.Paolo? Giotto è moderno perché disimbalsama la figura e italianamente la costruisce come già i romani avevano intuito 13 secoli prima.

di Feliciano Marotta

Nell'immagine un particolare di un'opera di Giotto.

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0 / 300 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere lungo tra 10-300 caratteri
termini e condizioni.

Commenti

  • Nessun commento trovato

Seguimi sui social

livitaly su facebook livitaly su twitter livitaly su googleplus livitaly su pinterest livitaly su instagram livitaly rss