Guardare, sentire e indossare la leggerezza

Nicoletta Romanoff indossa Giorgio Armani e, sullo sfondo, le piastrelle lavorate a mano della Collezione Cipria e Brown di Domenico Mori

Vaporoso, morbido e delicato l’abito di Giorgio Armani indossato alcuni giorni fa da Nicoletta Romanoff, madrina del Festival Internazionale del Film di Roma. Lisce e fresche al tatto, con riflessi madreperlati tono su tono, le piastrelle lavorate a mano della Collezione Cipria e Brown di Domenico Mori. Di chiffon il primo, e di argille colorate in pasta le seconde. Due materiali così diversi, opposti come consistenza, ma che “vestiti” nel colore della cipria, beige o rosata, sono capaci di evocare evanescenza e leggerezza. Un sostantivo, quest’ultimo, che in questi giorni si è palesato davanti ai miei occhi in tante occasioni.


Watch, listen and wears the lightness. Fluffy, soft and delicate, the gown by Giorgio Armani worn a few days ago by Nicoletta Romanoff, sponsor of the Festival Internazionale del Film di Roma. Smooth and fresh to the touch, with shades of mother of pearl, the tile, handmade, of Collezione Cipria e Brown di Domenico Mori. Chiffon the first and coloured clays in the second. Two different materials, opposites like consistency, but that "clothes" in powder color, beige or pink, are able to evoke evanescence and lightness. A noun, the latter, which in recent has been revealed in front of my eyes in many occasions.

Di Piero del Pollaiolo Ritratti di donna di profilo. Dall’alto in senso orario. Tempera e olio su tavola 45,5x32,7 cm; © Milano, Museo Poldi Pezzoli - Tempera e olio su tavola 52,5x36,5 cm; © Berlino, Staatliche Museen, PreuBischer Kulturbesitz, Gemaldegalerie - Tempera e olio su tavola 48,9x35,2 cm; © New York, The Metropolitan Museum of Art, Bequest of Edward Harkness, 1940 - Tavola 55x34 cm; © Firenze, Galleria degli Uffizi

Infatti, hanno suscitato una profonda e intensa sensazione di leggerezza i quattro ritratti che ho visto alla mostra Le Dame del Pollaiolo inaugurata ieri al Museo Poldi Pezzoli di Milano. Quattro rappresentazioni che resteranno a disposizione di chi vuol regalarsi emozioni difficili da dimenticare fino al 16 febbraio 2015. Consiglio di non perdere questa esibizione: si tratta di un evento unico perché è la prima volta, nella loro storia, che questi quadri sono riuniti uno accanto all’altro.


In fact, have aroused a deep and intense sensation of lightness the four portraits that I saw at the exposition Le Dame del Pollaiolo, opened yesterday at the Museo Poldi Pezzoli in Milan. Four representations that will be available to anyone who wants to enjoy emotions difficult to forget until February 16, 2015.  I advise do not miss this exhibition: it is a unique event because, for the first time in their history, these paintings got together next to each other.

L’occorrente per uniformare la pelle del viso: N°20 Fondotinta e Primer di diego dalla palma; Fondotinta+Correttore di Collistar; Even Better di Clinique; Photo Finish Pore Minimizing di Smashbox; Just Time Perfection di Valmont; Eye Luminizer di Max Factor; Fondotinta Emolliente Protettivo di Mario De Luigi; Camouflage Fondotinta Protettivo di Rilastil; Flawless Finish Correcting and Highlighting Perfector di Elizabeth Arden

Leggerezza è anche il filo conduttore dei nuovi prodotti di bellezza, studiati per regalare al viso un aspetto radioso. Proprio come quello delle dame del Pollaiolo. Le novità più interessanti sono il pennello specifico per applicare la base del trucco; il fondotinta dotato di un tappo che nasconde un correttore; la crema con schermo anti macchie; il trattamento che attenua i pori dilatati; la crema colorata antietà uniformante; il trattamento che dà luce al contorno occhi; la base compatta impalpabile; il fondotinta che appiana le rughe; e il prezioso pennellino per piccoli tocchi su zigomi e contorno occhi.


Lightness is also the leitmotif of the new beauty products, studied to give the face a radiant appearance. Just like the dame by Pollaiolo. The most interesting innovations are the specific brush to apply the basic makeup; the makeup has a cap that hides a concealer; the cream that erase the blotches; the treatment that softens the pores; the colored cream anti-age; the treatment that gives light to the eyes outline; the basic compact and impalpable; the makeup that smoothes out wrinkles; and the precious light  brush for touching-up on the cheekbones and eyes.

More

Guardare, sentire e indossare la leggerezza

Nicoletta Romanoff indossa Giorgio Armani e, sullo sfondo, le piastrelle lavorate a mano della Collezione Cipria e Brown di Domenico Mori

Vaporoso, morbido e delicato l’abito di Giorgio Armani indossato alcuni giorni fa da Nicoletta Romanoff, madrina del Festival Internazionale del Film di Roma. Lisce e fresche al tatto, con riflessi madreperlati tono su tono, le piastrelle lavorate a mano della Collezione Cipria e Brown di Domenico Mori. Di chiffon il primo, e di argille colorate in pasta le seconde. Due materiali così diversi, opposti come consistenza, ma che “vestiti” nel colore della cipria, beige o rosata, sono capaci di evocare evanescenza e leggerezza. Un sostantivo, quest’ultimo, che in questi giorni si è palesato davanti ai miei occhi in tante occasioni.


Watch, listen and wears the lightness. Fluffy, soft and delicate, the gown by Giorgio Armani worn a few days ago by Nicoletta Romanoff, sponsor of the Festival Internazionale del Film di Roma. Smooth and fresh to the touch, with shades of mother of pearl, the tile, handmade, of Collezione Cipria e Brown di Domenico Mori. Chiffon the first and coloured clays in the second. Two different materials, opposites like consistency, but that "clothes" in powder color, beige or pink, are able to evoke evanescence and lightness. A noun, the latter, which in recent has been revealed in front of my eyes in many occasions.

Di Piero del Pollaiolo Ritratti di donna di profilo. Dall’alto in senso orario. Tempera e olio su tavola 45,5x32,7 cm; © Milano, Museo Poldi Pezzoli - Tempera e olio su tavola 52,5x36,5 cm; © Berlino, Staatliche Museen, PreuBischer Kulturbesitz, Gemaldegalerie - Tempera e olio su tavola 48,9x35,2 cm; © New York, The Metropolitan Museum of Art, Bequest of Edward Harkness, 1940 - Tavola 55x34 cm; © Firenze, Galleria degli Uffizi

Infatti, hanno suscitato una profonda e intensa sensazione di leggerezza i quattro ritratti che ho visto alla mostra Le Dame del Pollaiolo inaugurata ieri al Museo Poldi Pezzoli di Milano. Quattro rappresentazioni che resteranno a disposizione di chi vuol regalarsi emozioni difficili da dimenticare fino al 16 febbraio 2015. Consiglio di non perdere questa esibizione: si tratta di un evento unico perché è la prima volta, nella loro storia, che questi quadri sono riuniti uno accanto all’altro.


In fact, have aroused a deep and intense sensation of lightness the four portraits that I saw at the exposition Le Dame del Pollaiolo, opened yesterday at the Museo Poldi Pezzoli in Milan. Four representations that will be available to anyone who wants to enjoy emotions difficult to forget until February 16, 2015.  I advise do not miss this exhibition: it is a unique event because, for the first time in their history, these paintings got together next to each other.

L’occorrente per uniformare la pelle del viso: N°20 Fondotinta e Primer di diego dalla palma; Fondotinta+Correttore di Collistar; Even Better di Clinique; Photo Finish Pore Minimizing di Smashbox; Just Time Perfection di Valmont; Eye Luminizer di Max Factor; Fondotinta Emolliente Protettivo di Mario De Luigi; Camouflage Fondotinta Protettivo di Rilastil; Flawless Finish Correcting and Highlighting Perfector di Elizabeth Arden

Leggerezza è anche il filo conduttore dei nuovi prodotti di bellezza, studiati per regalare al viso un aspetto radioso. Proprio come quello delle dame del Pollaiolo. Le novità più interessanti sono il pennello specifico per applicare la base del trucco; il fondotinta dotato di un tappo che nasconde un correttore; la crema con schermo anti macchie; il trattamento che attenua i pori dilatati; la crema colorata antietà uniformante; il trattamento che dà luce al contorno occhi; la base compatta impalpabile; il fondotinta che appiana le rughe; e il prezioso pennellino per piccoli tocchi su zigomi e contorno occhi.


Lightness is also the leitmotif of the new beauty products, studied to give the face a radiant appearance. Just like the dame by Pollaiolo. The most interesting innovations are the specific brush to apply the basic makeup; the makeup has a cap that hides a concealer; the cream that erase the blotches; the treatment that softens the pores; the colored cream anti-age; the treatment that gives light to the eyes outline; the basic compact and impalpable; the makeup that smoothes out wrinkles; and the precious light  brush for touching-up on the cheekbones and eyes.

More

Moda italiana viva e creativa

Giorgio Armani celebra la riapertura di Armani:Nobu a Milano

Chissà perché certa stampa straniera (su http://www.independent.co.uk) della moda italiana che ha sfilato in questi giorni dice che è morta e non ha idee. In realtà di cose vive e creative ne ho viste tante.Per tutte cito quelle di Giorgio Armani. Che dopo quarant'anni di attività continua a stupire con il suo tocco inconfondibile.

Italian fashion, living and creative

Who knows why some foreign press (on http://www.independent.co.uk) says that italian fashion that it paraded these days it is dead and don't has ideas. Actually lives and I've seen many creative things. For all I quote Giorgio Armani's fashion. That after forty years of activity continues to amaze with his unmistakable touch.

Dalla collezione Giorgio Armani per la primavera estate 2015

Piccole giacche con la zip su pantaloncini simili a gonne in seta; tailleur pantaloni di stoffa che comunicano la certezza che una volta indossati faranno sentire a proprio agio, comode e impeccabili per tutto il giorno; e abiti che si muovono leggeri. Ecco una selezione delle creazioni di Giorgio Armani. E tutto questo sarebbe mancanza di creatività?

Small jackets, with zip, on shorts similar to silk skirts; trouser suit of cloth that communicate the certainty that once worn make feel at ease, impeccable and comfortable throughout the day, and moving light clothes. Here is a selection of creations by Giorgio Armani. And all this would be a lack of creativity?

Alla serata di Gala dell'amFAR Isabella Ferrari indossa un abito firmato Giorgio Armani

Ma cosa significa esattamente sostenere che la moda italiana è morta e non ha più idee? Di cose vive e interessanti ne ho viste molte. Certo, ho visto tanta moda di qualità e di buon gusto, ma non c’era la rincorsa ossessiva all’esagerazione, al voler stupire a tutti i costi. La creatività individuale, come quella proposta dalle maggiori blogger, e che gioca con gli abbinamenti estrosi, non va confusa con le singole creazioni Made in Italy.

But what exactly does it mean claim that Italian fashion is dead and no longer has more ideas? Living and interesting things I've seen many. Sure, I've seen a lot of quality fashion and good taste, but there was no exaggeration, an obsessive pursuit to impress at all costs. The individual creativity, such as that proposed by big bloggers, and that goes for higher playing with crazy combinations, not to be confused with individual creations Made in Italy.

Made in Italy oltrefrontiera. Giorgio Armani firma la divisa di FC Bayern Munchen (official shot by Christian Kaufmann)

Le creazioni Made in Italy possono essere paragonate a piccoli capolavori armoniosi, perché racchiudono un patrimonio di attitudini (tecniche di lavorazione e spinta all’innovazione unite alla curiosità e alla fantasia) che ci appartengono per tradizione. Peculiarità che si possono apprezzare solo toccando il tessuto di un abito, guardando le finiture di una giacca oppure calzando un paio di scarpe. Sono tutte queste caratteristiche visive e tattili, e legate anche alla sfera delle emozioni, che spingono ad amare questi oggetti preziosi, a indossarli, a conservarli nell’armadio e a utilizzarli per anni. Questo è il nostro capitale.

"Made in Italy" creations can be compared to small harmonious masterpieces, because they contains a wealth of skills (techniques of working,  innovation research combined with the curiosity and imagination) that belong to us for tradition. Peculiarities that can appreciated only touching the fabric of a dress, watching closely the finishes of a jacket or wearing a pair of shoes. Are all these visual and tactile features, and also related to the sphere of emotions, that make you love these precious objects, to wear them, to keep them in the closet and to use them for years. This is our capital.

More

Moda italiana viva e creativa

Giorgio Armani celebra la riapertura di Armani:Nobu a Milano

Chissà perché certa stampa straniera (su http://www.independent.co.uk) della moda italiana che ha sfilato in questi giorni dice che è morta e non ha idee. In realtà di cose vive e creative ne ho viste tante.Per tutte cito quelle di Giorgio Armani. Che dopo quarant'anni di attività continua a stupire con il suo tocco inconfondibile.

Italian fashion, living and creative

Who knows why some foreign press (on http://www.independent.co.uk) says that italian fashion that it paraded these days it is dead and don't has ideas. Actually lives and I've seen many creative things. For all I quote Giorgio Armani's fashion. That after forty years of activity continues to amaze with his unmistakable touch.

Dalla collezione Giorgio Armani per la primavera estate 2015

Piccole giacche con la zip su pantaloncini simili a gonne in seta; tailleur pantaloni di stoffa che comunicano la certezza che una volta indossati faranno sentire a proprio agio, comode e impeccabili per tutto il giorno; e abiti che si muovono leggeri. Ecco una selezione delle creazioni di Giorgio Armani. E tutto questo sarebbe mancanza di creatività?

Small jackets, with zip, on shorts similar to silk skirts; trouser suit of cloth that communicate the certainty that once worn make feel at ease, impeccable and comfortable throughout the day, and moving light clothes. Here is a selection of creations by Giorgio Armani. And all this would be a lack of creativity?

Alla serata di Gala dell'amFAR Isabella Ferrari indossa un abito firmato Giorgio Armani

Ma cosa significa esattamente sostenere che la moda italiana è morta e non ha più idee? Di cose vive e interessanti ne ho viste molte. Certo, ho visto tanta moda di qualità e di buon gusto, ma non c’era la rincorsa ossessiva all’esagerazione, al voler stupire a tutti i costi. La creatività individuale, come quella proposta dalle maggiori blogger, e che gioca con gli abbinamenti estrosi, non va confusa con le singole creazioni Made in Italy.

But what exactly does it mean claim that Italian fashion is dead and no longer has more ideas? Living and interesting things I've seen many. Sure, I've seen a lot of quality fashion and good taste, but there was no exaggeration, an obsessive pursuit to impress at all costs. The individual creativity, such as that proposed by big bloggers, and that goes for higher playing with crazy combinations, not to be confused with individual creations Made in Italy.

Made in Italy oltrefrontiera. Giorgio Armani firma la divisa di FC Bayern Munchen (official shot by Christian Kaufmann)

Le creazioni Made in Italy possono essere paragonate a piccoli capolavori armoniosi, perché racchiudono un patrimonio di attitudini (tecniche di lavorazione e spinta all’innovazione unite alla curiosità e alla fantasia) che ci appartengono per tradizione. Peculiarità che si possono apprezzare solo toccando il tessuto di un abito, guardando le finiture di una giacca oppure calzando un paio di scarpe. Sono tutte queste caratteristiche visive e tattili, e legate anche alla sfera delle emozioni, che spingono ad amare questi oggetti preziosi, a indossarli, a conservarli nell’armadio e a utilizzarli per anni. Questo è il nostro capitale.

"Made in Italy" creations can be compared to small harmonious masterpieces, because they contains a wealth of skills (techniques of working,  innovation research combined with the curiosity and imagination) that belong to us for tradition. Peculiarities that can appreciated only touching the fabric of a dress, watching closely the finishes of a jacket or wearing a pair of shoes. Are all these visual and tactile features, and also related to the sphere of emotions, that make you love these precious objects, to wear them, to keep them in the closet and to use them for years. This is our capital.

More

Re Giorgio trionfa ancora

Aldo Fallai 1987 GiorgioArmani FallWinter 1987

In questi primi mesi dell’anno è due volte vincente. Ma fuori dalle passerelle. La prima volta per il successo della mostra a Firenze “Aldo Fallai. Da Giorgio Armani al Rinascimento”, prorogata di un mese oltre il termine previsto. Vedere quelle foto è stato emozionante: mitiche immagini allineate che raccontano in forma quasi pittorica la simbiosi creativa tra Fallai e Armani. E poi ci sono due dei profumi che firma, decretati Migliori Fragranze dell’Anno nell’ambito del Premio Internazionale Accademia del Profumo.


King Giorgio triumphs again 

During these first months of the year he is twice winner. But off duty. First thanks to the success of the exhibition in Florence Aldo Fallai. From Giorgio Armani to the Renaissance, extended by one month after the deadline forecasted. Watching those photos has been exciting: mythical aligned images that tell, almost in pictorial form, the creative symbiosis between Fallai and Armani. And then there are two fragrances signed by Giorgio, decreed Best Fragrances of the Year as part of the International Academy of Perfume award.

GIORGIO ARMANI SI

Una fragranza cipriata che esordisce con cassis, bergamotto e olio di mandarino. Nel cuore ci sono rosa e fresia, adagiate sulle note di patchouli, muschio e legno ambrato.

A powdery fragrance that debut with cassis, bergamot and tangerine oil. In the heart there are rose and freesia, laid on the notes of patchouli, musk and amber wood.

Giorgio Armani Eau de Nuit

Un profumo aromatico, balsamico e floreale. All’inizio senti subito il bergamotto, pepe rosa e cardamomo. Subito ammorbiditi da iris, ambra e fava tonka.

An aromatic fragrance, balsamic and floral. At the first sight you feel bergamot, pink pepper and cardamom. Immediately softened by iris, amber and tonka bean.

More

Re Giorgio trionfa ancora

Aldo Fallai 1987 GiorgioArmani FallWinter 1987

In questi primi mesi dell’anno è due volte vincente. Ma fuori dalle passerelle. La prima volta per il successo della mostra a Firenze “Aldo Fallai. Da Giorgio Armani al Rinascimento”, prorogata di un mese oltre il termine previsto. Vedere quelle foto è stato emozionante: mitiche immagini allineate che raccontano in forma quasi pittorica la simbiosi creativa tra Fallai e Armani. E poi ci sono due dei profumi che firma, decretati Migliori Fragranze dell’Anno nell’ambito del Premio Internazionale Accademia del Profumo.


King Giorgio triumphs again 

During these first months of the year he is twice winner. But off duty. First thanks to the success of the exhibition in Florence Aldo Fallai. From Giorgio Armani to the Renaissance, extended by one month after the deadline forecasted. Watching those photos has been exciting: mythical aligned images that tell, almost in pictorial form, the creative symbiosis between Fallai and Armani. And then there are two fragrances signed by Giorgio, decreed Best Fragrances of the Year as part of the International Academy of Perfume award.

GIORGIO ARMANI SI

Una fragranza cipriata che esordisce con cassis, bergamotto e olio di mandarino. Nel cuore ci sono rosa e fresia, adagiate sulle note di patchouli, muschio e legno ambrato.

A powdery fragrance that debut with cassis, bergamot and tangerine oil. In the heart there are rose and freesia, laid on the notes of patchouli, musk and amber wood.

Giorgio Armani Eau de Nuit

Un profumo aromatico, balsamico e floreale. All’inizio senti subito il bergamotto, pepe rosa e cardamomo. Subito ammorbiditi da iris, ambra e fava tonka.

An aromatic fragrance, balsamic and floral. At the first sight you feel bergamot, pink pepper and cardamom. Immediately softened by iris, amber and tonka bean.

More

Subscribe to the newsletter

Follow me on social

livitaly su facebook livitaly su twitter livitaly su googleplus livitaly su pinterest livitaly su instagram livitaly rss